Arrestato davanti all’oratorio mentre cercava di adescare bambine ignare e indifese

pedofili

Reggio Emilia, Italia, 2017-04-13

L’uomo, in precedenza aveva molestato altre ragazzine, sempre minori di 14 anni, alle quali aveva offerto danaro in cambio di atti sessuali

Alcuni giorni fa avrebbe offerto danaro ad alcune ragazzine minori degli anni 14 per compiere atti sessuali con lui. Ieri sera invece è andato oltre: entrato nell’oratorio di un comune della bassa reggiana ha avvicinato una bambina invitandola dapprima a seguirlo in macchina per poi prenderla con la forza e cercare di portarla fuori. Le urla della piccola hanno attirato l’attenzione dei numerosi giovani presenti all’interno dell’oratorio che hanno allontanato l’uomo chiamando il 112 dei carabinieri. Sul posto sono subito intervenuti i militari in forza alla stazione di Guastalla che hanno individuato e fermato l’uomo. Con le pesanti accuse di tentato sequestro di minore, lesioni personali, induzione alla prostituzione e corruzione di minorenne, i carabinieri della stazione di Guastalla, nella tarda serata di ieri, hanno arrestato un 54enne reggiano ristretto, al termine delle formalità di rito, a disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale di Reggio Emilia. La piccola, che l’uomo ha cercato di portare fuori con la forza, ha riportato alcune ecchimosi alle braccia giudicate guaribili in 5 giorni. Il grave episodio di cronaca è accaduto ieri 12 aprile poco dopo le 18,00. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Guastalla, che hanno condotto le indagini, l’uomo, visibilmente ubriaco, si è presentato presso un oratorio di un comune della bassa reggiana dove ha incominciato a “infastidire” una bambina invitandola a salire in macchina. Dall’invito è passato ai fatti prendendola con la forza per le braccia senza riuscire nei suoi intenti in quanto le urla della bambina attiravano l’attenzione dei presenti che allontanavano l’uomo, chiamando i carabinieri. I militari intervenuti bloccavano il 54enne conducendolo in caserma mentre la piccola veniva accompagnata dai genitori in ospedale per visite del caso anche in relazione a delle lievi ecchimosi alle braccia. Intanto i carabinieri avviavano le indagini accertando che l’uomo in precedenza aveva molestato altre ragazzine, sempre minori degli anni 14, alle quali aveva offerto danaro in cambio di atti sessuali. A questo ulteriore fatto, ricondotto in maniera inequivocabile al 54enne arrestato, ve ne sarebbe un terzo risalente a ieri mattina. Un uomo, probabilmente proprio l’odierno indagato, davanti a una scuola dello stesso comune della bassa reggiana, si sarebbe abbassato i pantaloni lasciandosi andare ad atti sessuali davanti a una bambina. Al riguardo saranno le indagini a chiarire l’eventuale responsabilità dell’uomo anche per quest’ultima grave vicenda. A tarda sera, ricostruiti i fatti e acclarate con certezza le responsabilità del 54enne i carabinieri della stazione di Guastalla lo dichiaravano in arresto in ordine ai citati riferimenti normativi violati. Al termine delle formalità di rito l’uomo è stato ristretto a disposizione della Procura reggiana, titolare dell’inchiesta.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 05/08/2017
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×