Lupi in pianura, pericolo per l’uomo

Lupi in pianura, pericolo per l’uomo

Reggio Emilia, Italia, 2018-10-04

Responsabile del servizio Conservazione natura: “Manteniamo la giusta distanza”

Segnalata la pericolosa presenza di lupi in pianura, i quali hanno riportati danni già a Scandiano, dove hanno sbranato un cane all’interno di un cortile.

    Fino ad oggi la violenza di questo abitante delle foreste si è fermata sempre solo ad altri animali, mentre adesso ci si interroga sulla sicurezza per l’uomo: “Manteniamo la giusta distanza: il lupo è un predatore potenzialmente pericoloso. Ho detto ‘potenzialmente’, perché è timido e in genere un incontro si risolve in pochi minuti con lui che se ne va”, commenta Willy Reggioni, responsabile del servizio Conservazione natura del Parco nazionale dell’Appennino tosco-emiliano.

    La presenza dei lupi è monitorata solo nella zona alta del territorio reggiano, nel parco nazionale, dove si registra la presenza di 5 branchi. Il fenomeno che li ha portati fini qui si chiama “dispersa”, e consiste nel fatto che i lupi “sottoposti”, cioè quelli che non hanno il compito di riprodursi con regolarità, abbiano cercato altre zone da colonizzare già dieci anni fa: adesso l’animale è arrivato in pianura.

Commenta l'articolo

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 08/12/2018
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×