Renzo Arbore, dopo anni rompe il silenzio: la confessione lascia tutti senza fiato

Renzo Arbore è un personaggio che in molti amano, un uomo di spettacolo e televisione. Dopo tanti anni, ha deciso di rivelare un retroscena sulla sua vita privata.

Ci sono personaggi del mondo dello spettacolo che riescono ad entrare nell’immaginario collettivo come intrattenitori di prim’ordine. Uno di questi è sicuramente Renzo Arbore. In molti lo conoscono per il suo lavoro con L’Orchestra Italiana e per le sue partecipazioni a svariati programmi televisivi.

Renzo Arbore, ecco il lato segreto che non tutti conoscono
Renzo Arbore, il segreto del grande artista (4Minuti.it)

In effetti, più volte ha dimostrato di avere un carattere eccentrico, fatto di battute, dialoghi brillanti e carisma. Tuttavia, ultimamente ha rivelato un retroscena sulla sua personalità che non tutti conoscevano. Ecco tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Renzo Arbore si confessa: il dettaglio sul suo carattere che tanti ignoravano

Molte volte, le celebrità sembrano essere quasi invincibili, sempre sorridenti e di buon umore. In effetti, questa non è altro che un’impressione, con una sorta di personaggio che in tanti si costruiscono per la vita pubblica, così da mantenere intatta la propria immagine.

Renzo Arbore si racconta
Il lato di Renzo Arbore che non tutti conoscono (Foto: Ansa) – (4Minuti.it)

In ogni caso, il vero carattere dei vip nella maggior parte dei casi è fragile. Anche loro sono esseri umani e, come tali, hanno speranze e paure. Renzo Arbore ha voluto rivelare un suo lato più segreto, che non aveva mai mostrato agli altri: quello che riguarda la sua religiosità. Proprio così, sebbene a molti potrebbe sembrare strano, in realtà è un uomo di fede.

In un’occasione, come riporta il sito IlSussidario.net, ha affermato: “Prego tanto? Sì, mi aiuta a vivere. Sono cresciuto in una famiglia cattolica, ho anche due cugine suore”. Inoltre, Arbore ha addirittura dichiarato che, in passato, è andato da Padre Pio. L’incontro di persona però, non andò come aspettato: “Prima, stizzito, mi disse di fare quello che volevo, poi di scegliere l’avvocatura”.

Quell’incontrò, nonostante tutto, segnò il cantante e avvenne nel 1963, poco prima che l’artista raggiungesse il successo. Non a caso, Arbore ha spesso fatto beneficenza per aiutare coloro che vivono in condizioni disagiate. In particolare, da circa 35 anni è testimonial dell’associazione Lega del Filo d’Oro, che si impegna per sostenere persone con problemi di sordità e cecità.

Viste le tante donazioni, Renzo Arbore è considerato come un “mecenate” dell’associazione. In ultima analisi, ora si conosce un nuovo lato del celebre cantante. Sicuramente, si potrà apprezzare ancora di più l’artista che, oltre ad essere un uomo di spettacolo, è molto credente e profondo. 

Impostazioni privacy