Polizza casalinghe, c’è l’obbligo: quando va sottoscritta

Non lasciare nulla al caso: scopri quando è obbligatorio sottoscrivere la polizza casalinghe per la tua tranquillità e quella dei tuoi cari.

Quante volte avete riflettuto sull’importanza di proteggere voi stessi e le persone a cui volete bene dagli imprevisti della vita di tutti i giorni? Bene, è qui che entra in gioco l’Assicurazione Infortuni Domestici, pronta a rispondere a tale esigenza con un servizio gestito con cura e dedizione dall’Inail. E sapete una cosa? Questa copertura va ben oltre il suo nome “assicurazione delle casalinghe”.

Guida completa all'assicurazione infortuni domestici
Tranquillità a casa: tutto ciò che devi sapere sull’assicurazione infortuni domestici – 4Minuti.it

È aperta a chiunque dedichi il proprio tempo alla cura della famiglia e dell’ambiente domestico. Che siate pensionati attivi, studenti che aiutano in casa o lavoratori sempre in movimento, questa assicurazione è fatta per voi. Non importa il vostro genere o il vostro status lavorativo: quello che conta è la vostra volontà di proteggere ciò che è più importante. Quindi, dedicatevi alla vostra famiglia e al vostro spazio vitale, sapendo di avere il sostegno di un’assicurazione pensata apposta per voi!

Chi può aderire alla polizza casalinghe?

Le categorie obbligate includono persone di entrambi i sessi, con un’età compresa tra i 18 e i 65 anni, che svolgono un’attività rivolta alla cura dei membri della famiglia e dell’ambiente domestico, senza essere legati da vincoli di subordinazione per questa e senza svolgere altre attività soggette a iscrizione in entità previdenziali. È importante notare che anche un singolo individuo che vive da solo può beneficiare della copertura, garantendo la protezione nei casi di isolamento.

Copri gli infortuni domestici con l'assicurazione infortuni
Chi sono i beneficiari dell’assicurazione infortuni domestici? – 4Minuti.it

Ma cosa copre esattamente l’assicurazione? Essenzialmente, protegge contro gli incidenti domestici, inclusi quelli causati dagli animali. Se subite un infortunio che vi causa una lesione con una menomazione della capacità lavorativa pari o superiore al 27%, siete coperti dalle prestazioni dell’Inail. E quali sono queste ultime? Innanzitutto, c’è la rendita diretta, che viene erogata in caso di invalidità permanente. Tale rendita è esente da oneri fiscali e non richiede dichiarazione dei redditi.

Inoltre, ci sono prestazioni per i superstiti in caso di decesso dell’assicurato, compreso un assegno funerario per alleviare il peso finanziario di un evento così tragico. Ma l’assistenza non finisce qui! C’è anche un fondo speciale per le vittime di gravi infortuni, che fornisce benefici aggiuntivi in caso di eventi mortali. Questi benefici includono un’anticipazione della rendita ai superstiti e una prestazione una tantum, stabilite annualmente per garantire un supporto aggiuntivo quando ne avete più bisogno.

Impostazioni privacy