Google ti fa guadagnare soldi veri: la novità pronta a diventare virale

Google fornisce ai suoi utenti un modo innovativo per valorizzare il tempo che trascorrono sulla sua piattaforma.

Scoprire metodi innovativi per incrementare le proprie entrate è sempre stato un argomento di grande interesse. Con la costante evoluzione tecnologica e l’avanzamento delle piattaforme digitali, poi, emergono continuamente nuove opportunità capaci di catturare l’attenzione del pubblico. Tra queste, ce n’è unaintrodotta da Google che sta rapidamente guadagnando popolarità.

come guadagnare con google
Google ha trovato un modo per ricompensare gli utenti che contribuiscono all’evoluzione dei suoi servizi – 4minuti.it

Questa interessante opportunità di guadagno prende vita attraverso il programma Google Opinion Rewards, un’applicazione che permette agli utenti di guadagnare denaro reale o crediti da spendere all’interno dell’ecosistema Google Play. Sviluppata direttamente dal colosso di Mountain View, questa piattaforma sfrutta uno degli elementi più diffusi e importante nell’ecosistema di Internet: le recensioni. Insieme alle occasioni, nasconde però anche qualche rischio.

Google Opinion Rewards: pochi minuti al giorno per accumulare qualche soldo in più

Il funzionamento dell’app è intuitivo: dopo averla scaricata e installata sul proprio dispositivo, sia Android che iOS, gli utenti vengono invitati a completare brevi sondaggi. Il tema delle domande può spaziare dalle abitudini di acquisto alle opinioni su eventi di attualità. In alcuni casi, vengono anche richiesti suggerimenti per migliorare le mappe di Google Maps. In cambio del tempo dedicato, l’applicazione offre compensi sotto forma di crediti Google Play o trasferimenti in denaro tramite PayPal.

come funziona google opinion reward
Le recensioni sono una parte fondamentale del business di Google – 4minuti.it

Per ottimizzare le possibilità di guadagno, ogni utente dovrebbe mettere in pratica alcuni suggerimenti. Prima di tutto, è consigliabile tenere attivi i servizi di localizzazione, un dettaglio che aumenta significativamente le chance di ricevere sondaggi, perché Google preferisce avere feedback geolocalizzati. Allo stesso tempo, l’azienda valuta molto positivamente l’onestà e la riflessione nelle risposte, che assicurano la qualità del contributo e soprattutto possono aprire le porte a un maggior numero di sondaggi.

Anche l’abitudine di controllare regolarmente l’app gioca un ruolo cruciale. Le domande vengono proposte in base a criteri demografici e di localizzazione e Google, occasionalmente, propone anche programmi di referral, ampliando ulteriormente le potenzialità di guadagno attraverso la condivisione dell’app con amici e familiari.

L’aspetto meno convincente, per molti utenti, è invece quello che riguarda il trattamento dei dati raccolti. L’azienda garantisce l’anonimato e l’aggregazione delle risposte, proteggendo la privacy dei partecipanti e consentendo loro di esprimersi liberamente e onestamente. Queste promesse potrebbero, però, non essere abbastanza per tante persone, che non vedono di buon grado un’intrusione di Google maggiore di quella che il gigante tech già esercita sui nostri account.

Impostazioni privacy