Bollette dimezzate, la scelta giusta per risparmiare: il conto corrente ringrazia

Con un sistema apposito è possibile dimezzare il costo delle bollette e risparmiare ogni mese tanti soldi.

Il prezzo delle materie prime è in calo e questa sicuramente rappresenta una buona notizia. Infatti, progressivamente, ci sarà un abbassamento di tutti i costi. Secondo le previsioni le stime di risparmio potrebbero arrivare fino all’8%.

Trucco per risparmiare sulle bollette
Come dimezzare i costi in bolletta (4minuti.it)

Eppure, dall’altro lato, bisogna attestare un rialzo degli oneri di sistema fino all’11% e, facendo un calcolo molto semplice, è chiaro che il rischio è non solo non vedere i costi in bolletta rientrare ma anche avere una maggiorazione. Ecco dunque che risparmiare risulta veramente importante.

Come dimezzare le bollette e risparmiare

Con la fine del mercato tutelato, il risultato è che le tariffe ora sono mobili. Di conseguenza, non ci sono certezze e si può solo vedere l’evoluzione del sistema. Quando si parla di risparmio dell’8%, sicuramente bisogna ricondurlo ai cambiamenti in atto, ma anche a una decrescita dei costi vivi.

Come risparmiare sulle bollette
La scelta giusta per risparmiare sulle bollette (4minuti.it)

Una buona opzione per evitare pagamenti eccessivi al momento è rappresentata dai soggetti vulnerabili che possono rientrare in una tariffazione a parte e, dunque, risparmiare ancora. Si tratta di 3 milioni di utenti su 20 per il gas e 4.5 milioni di persone su 30 per l’elettrico. La sima dei conti, in questo caso, è una spesa di 75 euro per il gas e 50 euro per l’elettricità.

Assoutenti, associazione nazionale che si occupa dei servizi pubblici, ha effettivamente ribadito che questa è comunque una buona notizia. Ovviamente, non si può gioire del tutto, visto che gravano in ogni caso le tasse che fanno sentire di molto il loro peso. Senza l’IVA la percentuale sarebbe salita all’11.9%, ma sulle bollette, rispetto agli anni precedenti, c’è una maggiorazione.

Per risparmiare, quindi, è essenziale da un lato valutare tutti i bonus e i benefici nazionali e regionali che sono previsti e, dall’altra, optare per un rientro al mercato tutelato. Questo è ancora possibile e vale almeno per i prossimi mesi. Il sistema delle tutele messe in atto per il passaggio graduale permetterà di avere ancora tempo e, soprattutto, di risparmiare prima che la data ultima venga comunicata.

Per cambiare la propria situazione, bisogna farne domanda mediante l’operatore, con la modulistica specifica per ogni singolo. I clienti possono sempre tornare al servizio di maggior tutela, anche se hanno da poco cambiato: si tratta di un diritto. Non sono previsti costi accessori, ma solo il pagamento dell’imposta di bollo dove richiesto.

Impostazioni privacy