Argento vero o falso? 4 trucchi infallibili per riconoscerlo

Stai comprando un gioiello in argento, ma vuoi sapere se è vero o falso? Ecco come fare a riconoscerlo con 4 semplici trucchi.

Per fortuna esistono una serie di trucchi infallibili che ti consentono di non buttare via i tuoi soldi: ora finalmente puoi sapere se il materiale che stai per compare è davvero prezioso come vogliono farti credere, o se invece è solo un metallo scadente senza valore.

metodo per scoprire se l'argento è vero o falso
Come riconoscere l’argento vero da quello falso? – 4minuti.it

Scopri qual è il modo per capire, già a prima vista, se quello che hai tra le mani è davvero un materiale pregiato, o solo un falso. Così nessuno potrà imbrogliarti e non rischierai di fare brutta figura se acquisterai un oggetto da regalare, fatto in argento.

Argento, come capire se quello che hai tra le mani è vero o falso

Chiunque si è fatto questa domanda almeno una volta nella vita, magari quando si è trovato in una piccola gioielleria, in una bottega all’estero o in un mercatino pieno di bracciali, collane e bijoux brillanti: sarà argento vero? Questo è puro, oppure 925, e tale cifra è incisa in ogni oggetto che non sia un falso. Oltre a far caso ai numeri, però, per sapere se la collanina, la cavigliera, il posacenere, o l’anello che hai tra le mani è d’argento oppure di un metallo meno pregiato, puoi sfruttare altri 4 segreti infallibili.

I trucchi per riconoscere l'argento
Ci sono diversi metodi per capire se l’argento è vero o si tratta di altri metalli – 4minuti.it

Ecco come si fa a capirlo:

  • Conoscere le sigle apposte sull’oggetto. In Italia l’argento vero può avere le seguenti composizioni, 800/000 e 925/000.
  • Fare la verifica della proprietà magnetica. L’argento non funziona come calamita, quindi se gli avvicini un oggetto di metallo e questo resta attaccato, non è vero.
  • Indossare il gioiello e notare se lascia aloni sulla pelle. Nel caso in cui dovesse accadere, allora il monile non è fatto in argento ma in rame, perché le macchie scure e verdastre sono il sintomo di una reazione allergica, e talvolta portano un prurito, anche leggero.
  • Far caso ad eventuali macchie. Quando l’argento vero viene a contatto con l’aria, si ossida, e questo processo crea una patina nera. Strofinando l’oggetto di presunto argento con un panno pulito, magari in lana, questo lascerà sul tessuto degli aloni scuri e, come per magia, tornerò chiaro e splendente.

Ora sai come riconoscere l’argento vero da altri metalli o leghe e, soprattutto, sai in che modo evitare di farti raggirare la prossima volta che stai per fare un acquisto prezioso o un regalo!

Impostazioni privacy