Aemilia, minacciati altri pentiti

aemilia

Reggio Emilia, Italia, 2018-05-15

L'antimafia fa partire nuove indagini

Emergono nuov casi di minacce mafiose nei confronti dei collaboratori di giustizia nell'ambito del processo 'Aemilia' a Reggio Emilia, il più grande processo alla 'ndrangheta al nord. Le conclusioni dell'accusa dovrebbero durare tre udienze; la sentenza invece potrebbe arrivare fra tre mesi: 151 gli imputati.

    Il clima in aula non è disteso. Nel corso dell'udienza dell'8 maggio infatti, come riportano alcuni quotidiani, il pentito Antonio Valerio avrebbe dichiarato, in videoconferenza dalla località segreta in cui è ristretto, di essere stato minacciato.
    La rivelazione arriva dopo che era emerso il 'pestaggio' ai danni di un altro collaboratore di giustizia, Paolo Signifredi, raggiunto e massacrato davanti a casa nel luogo protetto in cui risiede. Sugli episodi sono partite ulteriori indagini da parte dell'antimafia.

Commenta l'articolo

Video del giorno

Trump rivendica i missili: "Damasco ha violato le Convenzioni sull'uso delle armi chimiche"

Immagine del giorno

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guerra in Yemen, Msf denuncia atroce emergenza umanitaria

Guida ai comuni

Area download

  • Scarica Il Giornale di Reggio Edizione del 12/05/2018
  • Scarica la guida Aggiornamento Settimanale
  • Il nostro comune SPECIALE VAL D'ENZA
Ricerca attivita

Il sondaggio

Warning: Variable passed to each() is not an array or object in /var/www/sarat1022/showx/showcore.inc.php(267) : eval()'d code on line 14
×