accessi quotidiani
abbonati alla newsletter
SPORTELLO CANCRO
MINORI
SCARICA LA GUIDA "IL NOSTRO COMUNE"
400 EDIZIONI
ANNUALI
AGGIORNATE
vicenza
Disabili in strutture residenziali: modificati i criteri che stabiliscono le quote

VICENZA, 22 LUGLIO 2013 - Modifiche, favorevoli agli utenti, nel regolamento per la compartecipazione alle rette dei persone con disabilità inserite stabilmente in strutture residenziali. Delle novità, che in realtà sono già state apportate lo scorso giugno dalla Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 6, devono infatti ora prendere atto via via tutti i consigli comunali dei Comuni interessati, al fine di risolvere alcune criticità emerse nel corso del 2012, con l'applicazione delle nuove regole sulla compartecipazione alle spese per la retta da parte degli utenti (quota alberghiera). “L'obiettivo generale del regolamento – spiega l'assessore alla comunità e alle famiglie, Isabella Sala – è di uniformare le modalità e i criteri per l'accesso ai servizi residenziali, così da garantire ai cittadini con disabilità pari opportunità ed equità d'accesso. Grazie quindi alla collaborazione, a livello di distretto, dell'associazione degli amministratori di sostegno, delle associazioni dei famigliari e degli enti gestori, la Conferenza dei Sindaci ha potuto tarare gli aspetti più delicati di un regolamento complesso, perchè va a stabilire i criteri che determinano la quota a carico dell'utente, alla quale provvede peraltro il Comune, quando l'utente non vi riesce integralmente. Tuttavia – aggiunge Sala - il bilancio di previsione 2013 ha già tenuto conto di queste modifiche al regolamento, aumentando di un punto percentuale lo stanziamento destinato ai servizi alla disabilità rispetto ai 3.500.000 euro del bilancio 2012, somma che comunque comprende anche le frequenze ai centri diurni (Ceod), i trasporti, l'assistenza scolastica e le accoglienze temporanee”. La novità più significativa è l'innalzamento da 5 mila a 15 mila euro della franchigia sul patrimonio mobiliare che concorre a stabilire la quota alberghiera di compartecipazione. “Tale modifica – spiega Sala - intende assicurare alla persona con disabilità somme sufficienti ed adeguate in relazione all'aspettativa di vita, tant'è vero che la franchigia resta fissata a 5 mila euro per gli utenti dai 65 anni in su”. Affinchè poi il calcolo della compartecipazione si basi su dati reddituali e patrimoniali il più aggiornati possibile, il regolamento stabilisce ora che i Comuni effettuino la verifica annuale della situazione economica degli utenti con riferimento al 31 marzo dell'anno in corso e non più al 31 luglio dell'anno precedente. Ancora, qualora si verificassero modifiche sostanziali al patrimonio mobiliare ed immobiliare della persona con disabilità rispetto all'anno precedente, è previsto che il Comune possa chiedere spiegazioni. Infine, è stabilito che la quota a carico dell'utente (quota alberghiera) costituisca al massimo il 50% della retta complessiva. “In questo modo – esemplifica l'assessore - nessuno più arriverà a pagare 110 euro al giorno per persona, ma al massimo 80 euro”. Le rette giornaliere complessive, infatti, composte dalla quota sanitaria (a carico dell'Ulss), e dalla quota alberghiera, sono differenziate in tre fasce a seconda della gravità dell'handicap e variano da un minimo di 87,19 euro ad un massimo di 163,90 euro. In questo range, la quota sanitaria va da un minimo di 34,98 euro ad un massimo di 56 euro. Al 31 dicembre 2012 le persone con disabilità del distretto di Vicenza inserite a tempo indeterminato in strutture dedicate erano 99 con un costo sociale annuo a carico del Comune di Vicenza di 1.238.470,56 euro.

Commenta articolo:

belluno - [1.9.2014]

BELLUNO (1 SETTEMBRE 2014) - Nel pomeriggio di ieri, all'interno del supermercato "mega", un soggetto si rendeva responsabile di un furto di alcune pile di marca "energizer" e di un paio di guanti da ciclista.

venezia - [1.9.2014]

VENEZIA (1 SETTEMBRE 2014) Hanno avuto accesso al finanziamento regionale i quattro progetti presentati dal settore Attività produttive della Provincia di Venezia in qualità di “soggetto responsabile delle Intese Programmatiche d’Area (IPA)” per il Miranese, la Riviera del Brenta e Chioggia-Cavarzere-Cona, per un totale di 1 milione 475 mila euro, finanziati su una spesa prevista di circa 2 milioni 860 mila euro.

vicenza - [1.9.2014]

VICENZA (1 SETTEMBRE 2014) - Si sono ritrovati in aria, letteralmente in cielo, dopo quasi venti giorni di lontananza forzata. Scene da fotoromanzo a due passi dal Paradiso, questa mattina a Valdimolino, frazione agreste di Montecchio Maggiore.

venezia - [1.9.2014]

VENEZIA (1 SETTEMBRE 2014) - Lo scorso venerdì sera la pattuglia anti-prostituzione della Polizia Municipale ha rinvenuto un certo numero di biciclette rubate nell'area dell'ex deposito Actv, tra via Fratelli Bandiera e via Cruto, nel corso di un intervento eseguito su segnalazione.

venezia - [1.9.2014]

VENEZIA (1 SETTEMBRE 2014) - A commento dell'esito della manifestazione del personale dipendente di Apt, l'azienda di promozione turistica della Provincia, che ha avuto luogo il 20 agosto a Palazzo Balbi sede della Giunta regionale, con l'impegno da parte dell’assessore regionale al Turismo Marino Finozzi di sbloccare i fondi per pagare lo stipendio ai 70 lavoratori, tuttavia subordinato alla presentazione di un progetto sulla gestione futura degli iat, i servizi di informazione ed accoglienza turistica, è intervenuta la presidente della Provincia di Venezia Francesca Zaccariotto.

SCARICA LA GUIDA
"NOI CITTADINI"
aggiornamento settimanale
Registro Aziende Sostenitrici
ricerca aziende
 
TV IN DIRETTA (SELEZIONA CANALE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Per effettuare una ricerca si può inserire una qualunque combinazione di termini o una data specifica.
Ricerca libera  Ricerca per data
L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole

L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole
di Andrea Pamparana

Elezioni Europee: milioni di cittadini in contemporanea in tutto il continente sceglieranno i propri rappresentanti al Parlamento europeo per i prossimi cinque anni. Un politico in Italia ha promesso...dentiere per gli anziani e crocchette meno care per cani e gatti.

La cura del rigore non può ammazzare il malato

La cura del rigore non può ammazzare il malato
di Tiziano Motti

 Subito liquidità dall’Europa per salvare il sistema della imprese, piano a vasto raggio per il lavoro, impiego immediato di tutti i fondi strutturali disponibili, grandi infrastrutture in project financing, varo degli Eurobond per ridurre gli interessi sul debito degli Stati.

Solidarietà a imprenditori e operai suicidi
Magdi Cristiano Allam

Lancio la proposta di promuovere una giornata nazionale di lutto e solidarietà...

Giustizia per il popolo greco
Magdi Cristiano Allam

Nessuna pietà per i greci! I loro governanti sono stati degli imbroglioni...

La dittatura mediatica
Magdi Cristiano Allam

La dittatura finanziaria non potrebbe sussistere senza la dittatura mediatica...

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Per avvicinare i fedeli in Polonia è nato il primo confessionale mobile, un furgone allestito che ha ottenuto il nulla osta del vescovo Edward Dajczak della diocesi di Koszalin

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

Anche Fido, ora, ha il suo ristorante. Ha aperto infatti in pieno centro a Berlino il primo ristorante completamente dedicato agli amici a quattro zampe

Arriva lo slip anti-puzzette

Arriva lo slip anti-puzzette

La soluzione per chi soffre di meteorismo arriva da un'azienda britannica specializzata in articoli medici che ha lanciato sul mercato un nuovo modello di biancheria intima