accessi quotidiani
abbonati alla newsletter
SCARICA GRATIS IL GIORNALE DI REGGIO
IL NOSTRO COMUNE:
VALDENZA
SCARICA LA GUIDA "IL NOSTRO COMUNE"
400 EDIZIONI
ANNUALI
AGGIORNATE
citta
Rom, dopo l'aggressione di Massenzatico "Il Comune non si limiti alla solidarietà"
La Lega Nord: bisogna fare rispettare la legalità

REGGIO EMILIA (27 febbraio 2012) - Il consigliere comunale leghista Matteo Iotti interviene sull’aggressione subita l’altra sera da un frequentatore della “Paradisa” di Massenzatico. In questo frequentatissimo centro sociale, come si ricorderà, il 55enne Fabrizio Belli è stato colpito da un pugno da un giovane, che i testimoni indicano come un nomade, che si era presentato nei locali, con altri coetanei che come lui apparivano alticci. Belli, che il gruppo aveva cominciato a molestare, era stato colpito e fatto cadere a terra mentre si accingeva a chiamare i carabinieri. Il gruppo è poi fuggito, e al momemento i carabinieri non hanno individuato nè l’aggressore nè i suoi amici.
Il consigliere leghista chiede ora che il Comune, «oltre che la solidarietà, faccia dei gesti tangibili  il rispetto della legalità». Scrive Iotti: «Sono anni che i cittadini di Massenzatico e di Pratofontana subiscono passivamente gli effetti negativi di una convivenza intollerabile con la comunità nomade, nel silenzio delle istituzioni. Occorre che anche il Comune faccia la sua parte, e che oltre alle dichiarazioni di solidarietà dell’assessore alla Sicurezza Franco Corradini (alle quali ci associamo), si passi anche ai fatti».
Il consigliere prosegue: «Mi auguro che la magistratura e le forze dell’ordine giungano in tempi rapidi all’individuazione dei soggetti che hanno compiuto questo ignobile gesto, e che gli stessi vengano giustamente e duramente puniti. Indicativo il fatto che una delle auto utilizzata per la fuga da questi criminali sia stata ritrovata nei pressi del campo nomadi di via Gramsci».
Prosegue Iotti: «Qualora si accertassero responsabilità o anche solo connivenze o favoreggiamenti da parte di ospiti del campo nomadi di via Gramsci, da parte del Comune mi auspico che vengano presi i provvedimenti di cui al regolamento dei campi nomadi, e che a Reggio non ci sia alcuna ospitalità per questi individui».
La conclusione è questa: «Il rispetto della legalità è il primo requisito per la convivenza civile tra le persone, e Reggio non può e non deve tollerare in alcun modo che certi fatti rimangano impuniti».

Commenta articolo:

Cassa integrazione: crollano del 70% le ore autorizzate
economia - [18.9.2014]

REGGIO EMILIA (18 SETTEMBRE 2014) - In Provincia di Reggio Emilia il numero delle lavoratrici e dei lavoratori interessati agli ammortizzatori sociali resta al di sopra delle 10.000/12.000 unità da quasi 3 anni. La cifra è stata diffusa dalla Segreteria provinciale Cgil nell’abito della rilevazione bimestrale sul ricorso agli ammortizzatori sociali.

Pensionato trovato morto in casa: è mistero
citta - [18.9.2014]

REGGIO EMILIA (18 SETTEMBRE 2014) – È mistero sulla morte di un uomo di 73 anni, il pensionato Bruno Buzzi, trovato senza vita ieri pomeriggio nella propria abitazione di via Rabitti a Pieve Modolena, nella zona della stazione del metano.

Marocchino ruba cellulare a ragazzino: catturato dai cittadini e consegnato alla polizia
citta - [18.9.2014]

SETTEMBRE (18 SETTEMBRE 2014) - I cittadini sono veramente stufi, e cominciano a collaborare sul serio con le forze dell’ordine. Ieri alla fermata bus del parcheggio Zucchi un gruppo di persone ha bloccato un magrebino minorenne che aveva appena sgraffignato il cellulare a un altro ragazzo, e lo ha consegnato alla polizia.

Blitz delle Fiamme gialle in un negozio cinese: sequestrati 800 prodotti "taroccati"
citta - [18.9.2014]

REGGIO EMILIA (18 SETTEMBRE 2014)  – Blitz della Guardia di Finanza in un negozio di informatica del centro di Reggio gestito da cinesi e che va per la maggiore. Le Fiamme Gialle, a caccia di contraffazioni, hanno sequestrato ben 800 prodotti tra i quali, dispositivi di alta tecnologia, accessori per la telefonia e l’informatica per violazioni penali ed amministrative alle norme poste a tutela della sicurezza della proprietà industriale. 

Accompagnato per le orecchie in caserma dal padre “svuota il sacco” ai Carabinieri
citta - [17.9.2014]

REGGIO EMILIA (17 SETTEMBRE 2014) -L’iniziale omertà evidenziatasi in un gruppo di adolescenti reggiani a seguito del rinvenimento da parte dei Carabinieri di una modica quantità di marjuana è stata rotta dal padre di uno dei ragazzi che nei giorni a successivi al controllo avendo appreso quanto accaduto ha accompagnato il figlio in caserma che ha riferito i fatti realmente accaduti. 

SCARICA LA GUIDA
"NOI CITTADINI"
aggiornamento settimanale
Registro Aziende Sostenitrici
ricerca aziende
 
TV IN DIRETTA (SELEZIONA CANALE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Per effettuare una ricerca si può inserire una qualunque combinazione di termini o una data specifica.
Ricerca libera  Ricerca per data
L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole

L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole
di Andrea Pamparana

Elezioni Europee: milioni di cittadini in contemporanea in tutto il continente sceglieranno i propri rappresentanti al Parlamento europeo per i prossimi cinque anni. Un politico in Italia ha promesso...dentiere per gli anziani e crocchette meno care per cani e gatti.

La cura del rigore non può ammazzare il malato

La cura del rigore non può ammazzare il malato
di Tiziano Motti

 Subito liquidità dall’Europa per salvare il sistema della imprese, piano a vasto raggio per il lavoro, impiego immediato di tutti i fondi strutturali disponibili, grandi infrastrutture in project financing, varo degli Eurobond per ridurre gli interessi sul debito degli Stati.

Solidarietà a imprenditori e operai suicidi
Magdi Cristiano Allam

Lancio la proposta di promuovere una giornata nazionale di lutto e solidarietà...

Giustizia per il popolo greco
Magdi Cristiano Allam

Nessuna pietà per i greci! I loro governanti sono stati degli imbroglioni...

La dittatura mediatica
Magdi Cristiano Allam

La dittatura finanziaria non potrebbe sussistere senza la dittatura mediatica...

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Per avvicinare i fedeli in Polonia è nato il primo confessionale mobile, un furgone allestito che ha ottenuto il nulla osta del vescovo Edward Dajczak della diocesi di Koszalin

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

Anche Fido, ora, ha il suo ristorante. Ha aperto infatti in pieno centro a Berlino il primo ristorante completamente dedicato agli amici a quattro zampe

Arriva lo slip anti-puzzette

Arriva lo slip anti-puzzette

La soluzione per chi soffre di meteorismo arriva da un'azienda britannica specializzata in articoli medici che ha lanciato sul mercato un nuovo modello di biancheria intima