accessi quotidiani
abbonati alla newsletter
SCARICA GRATIS IL GIORNALE DI REGGIO
IL NOSTRO COMUNE:
VALDENZA
SCARICA LA GUIDA "IL NOSTRO COMUNE"
400 EDIZIONI
ANNUALI
AGGIORNATE
citta
INCHIESTA 3/ Pubblicità e insegne: cosa prevede la legge
INCHIESTA 3/ Pubblicità e insegne: cosa prevede la legge

REGGIO EMILIA (4 luglio 2013) - I Comuni danno in concessione, dietro corresponsione di un canone, il servizio delle pubbliche affissioni o lo gestiscono direttamente. L’Icp - imposta comunale sulla pubblicità - è disciplinata dal decreto legislativo 507 del 15 novembre 1993, così come il diritto sulle pubbliche affissioni. La diffusione di messaggi pubblicitari effettuata con forme di comunicazione visiva o acustica in luoghi pubblici, o percepibile da tali luoghi, permanente o temporanea, è soggetta all’imposta comunale sulla pubblicità così come l’esposizione di manifesti è soggetta al pagamento di un diritto. In sostituzione dell’Icp i Comuni possono prevedere l’applicazione di un canone per l’installazione dei mezzi pubblicitari. L’imposta colpisce la capacità contributiva espressa dalla spesa sostenuta per l’esposizione pubblicitaria. Il presupposto è la diffusione di messaggi pubblicitari attraverso mezzi di comunicazione visivi e acustici, effettuata in luoghi pubblici o aperti al pubblico o che sia da tali luoghi percepita. Ogni mezzo pubblicitario, comprese le insegne d’esercizio, prima di essere installato deve essere autorizzato dal Comune o, se fuori dal centro abitato, dall’ente proprietario della strada da cui è visibile. L’imposta è dovuta da chi dispone a qualsiasi titolo del mezzo pubblicitario oppure da chi produce la merce o fornisce i servizi pubblicizzati. La pubblicità si suddivide in quattro tipologie principali: ordinaria (insegne, cartelli, locandine, targhe, ecc.), effettuata con veicoli, fatta con pannelli luminosi e proiezioni (insegne, pannelli o strutture caratterizzate dall’impiego di diodi luminosi, lampadine, ecc.), varia (striscioni, aeromobili, palloni frenati, distribuzione di volantini, apparecchi amplificatori, ecc.).
La società Ica è stata incaricata dal Comune di Novellara di coadiuvarlo nell’attività gestionale per il censimento periodico dei mezzi esposti, nell’accertamento e nella riscossione del tributo ma soprattutto nella gestione del servizio pubblico delle affissioni, per garantire il dovuto gettito alle casse comunali. 

Commenta articolo:

Si fingono tecnici Iren e rubano oro a un'anziana
citta - [30.7.2014]

REGGIO EMILIA (30 LUGLIO 2014) - Altra odiosa truffa ai danni di un'anziana: fingendosi tecnici dell'Iren incaricati di fare un controllo all'impianto idraulico, due individui, alle 13 di ieri, si sono fatti aprire da un'anziana signora che abita a Reggio e le hanno rubato, distraendola, monili del valore complessivo di circa 10mila euro. 

Il perito mette in dubbio il test alcolemico del S.Sebastiano di Correggio
provincia - [30.7.2014]

REGGIO EMILIA (30 LUGLIO 2014) - La sera del 27 dicembre del 2010 un giovane correggese che adesso ha 28 anni, dopo una cena in pizzeria con amici, provocò un incidente stradale e, come da prassi, venne portato all'ospedale  San Sebastiano per essere sottoposto ad accertamenti sul tasso alcolico. 

Tangenziale Nord, il comune perde al Tar
politica - [30.7.2014]

REGGIO EMILIA (30 LUGLIO 2014) - Il comune non può sospendere sine die la procedura di un atto amministrativo, nella fattispecie una concessione edilizia. Deve sempre agire per “gravi motivi” e in tempi certi. Il Tar di Parma ha così dato ragione alla Teknimond di Uber Mazzoli e ha condannato il comune di Reggio Emilia, e insieme ad esso l’Anas.

Aggredisce a colpi di catena la ex e il suo amico
provincia - [30.7.2014]

REGGIO EMILIA (30 LUGLIO 2014) – Miss Anguria rosso sangue. La scena di violenza che domenica sera ha suscitato non poco trambusto nel centro di Novellara, nel pieno della festa di Miss Anguria gremita di gente, conferma che con la maturità non è detto che l’uomo diventi più saggio. Anzi, spesso peggiora.

Scontro frontale auto-camion a Guastalla: morta moldava di 47 anni
citta - [29.7.2014]

GUASTALLA (29 LUGLIO 2014) - I sanitari non hanno potuto salvare Arufe Jakupi, la 46enne moldava che, nel primo pomeriggio di lunedì', si è schianta in auto contro un camion sulla Cispadana: troppo gravi le ferite che aveva riportato, e il suo decesso è avvenuto qualche ora dopo il suo ricovero al'Ospedale Maggiore di Parma. La donna, che lavorava alla Tecnogas di Gualtieri, abitava a San Martino di Guastalla in via Sant'Ignazio. 

SCARICA LA GUIDA
"NOI CITTADINI"
aggiornamento settimanale
Registro Aziende Sostenitrici
ricerca aziende
 
TV IN DIRETTA (SELEZIONA CANALE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Per effettuare una ricerca si può inserire una qualunque combinazione di termini o una data specifica.
Ricerca libera  Ricerca per data
L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole

L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole
di Andrea Pamparana

Elezioni Europee: milioni di cittadini in contemporanea in tutto il continente sceglieranno i propri rappresentanti al Parlamento europeo per i prossimi cinque anni. Un politico in Italia ha promesso...dentiere per gli anziani e crocchette meno care per cani e gatti.

La cura del rigore non può ammazzare il malato

La cura del rigore non può ammazzare il malato
di Tiziano Motti

 Subito liquidità dall’Europa per salvare il sistema della imprese, piano a vasto raggio per il lavoro, impiego immediato di tutti i fondi strutturali disponibili, grandi infrastrutture in project financing, varo degli Eurobond per ridurre gli interessi sul debito degli Stati.

Solidarietà a imprenditori e operai suicidi
Magdi Cristiano Allam

Lancio la proposta di promuovere una giornata nazionale di lutto e solidarietà...

Giustizia per il popolo greco
Magdi Cristiano Allam

Nessuna pietà per i greci! I loro governanti sono stati degli imbroglioni...

La dittatura mediatica
Magdi Cristiano Allam

La dittatura finanziaria non potrebbe sussistere senza la dittatura mediatica...

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Per avvicinare i fedeli in Polonia è nato il primo confessionale mobile, un furgone allestito che ha ottenuto il nulla osta del vescovo Edward Dajczak della diocesi di Koszalin

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

Anche Fido, ora, ha il suo ristorante. Ha aperto infatti in pieno centro a Berlino il primo ristorante completamente dedicato agli amici a quattro zampe

Arriva lo slip anti-puzzette

Arriva lo slip anti-puzzette

La soluzione per chi soffre di meteorismo arriva da un'azienda britannica specializzata in articoli medici che ha lanciato sul mercato un nuovo modello di biancheria intima