accessi quotidiani
abbonati alla newsletter
SCARICA GRATIS IL GIORNALE DI REGGIO
IL NOSTRO COMUNE:
VALDENZA
SCARICA LA GUIDA "IL NOSTRO COMUNE"
400 EDIZIONI
ANNUALI
AGGIORNATE
citta
Boom di carte di credito: si compra ora e si paga poi
Con l’avvicinarsi delle festività le richieste di tessere sono aumentate del 20%

REGGIO EMILIA (24 dicembre 2012) - Per non rinunciare a regali, vacanze e panettone, i consumatori si orientano su uno strumento che può dare almeno un momentaneo sollievo: la carta di credito, che rimanda le preoccupazioni all’anno nuovo, grazie all’addebito posticipato delle spese.
Come evidenziano gli ultimi dati dell’Osservatorio SuperMoney (portale web che confronta i prodotti bancari, assicurativi e utilities), c’è un boom di richieste di carte di credito con l’avvicinarsi del periodo natalizio: nel mese di novembre, le domande sono cresciute del 20% circa rispetto allo stesso periodo del 2011 e del 13% rispetto a ottobre. Il boom del ‘denaro di plastica’ si spiega, in parte, con la crescente difficoltà a ottenere prestiti, in seguito alla stretta creditizia. Il ‘tradizionale’ piccolo prestito che veniva richiesto per i regali di Natale oggi è più difficile da ottenere, motivo per cui i risparmiatori guardano con nuovo interesse alle carte, che permettono di posticipare il pagamento delle spese e, nel caso delle revolving, consentono di spendere somme superiori alle proprie disponibilità, grazie a una sorta di prestito incorporato.
Secondo l’Osservatorio SuperMoney, con l’avvicinarsi del periodo natalizio, gli italiani sono orientati soprattutto verso le carte rateali (35,8% delle richieste), che permettono di rimborsare gli acquisti in piccole rate, anziché in un’unica soluzione. Al secondo posto, troviamo le classiche carte a saldo, che sono state richieste a novembre dal 34% del campione: in questo caso, la ‘stangata’ natalizia arriverà con l’anno nuovo, nella data concordata con la banca. Le carte prepagate riscuotono un successo inferiore e ottengono il 30,2% delle preferenze: si tratta di strumenti che non permettono di ottenere credito e dunque si rivelano meno adatti per le ingenti spese del Natale.
I soldi per i pagamenti devono essere caricati sulla carta e vengono scalati nel momento stesso in cui si effettua l’acquisto. La spesa media dichiarata da chi cerca una carta di credito sotto Natale non è, però, elevata: quasi il 40% del campione, a novembre, ha detto di spendere tra i 250 e i 500 euro, mentre il 44% resta al di sotto dei 250 euro. Poco più del 16% si concede spese maggiori di 500 euro al mese e appena il 6% paga oltre i mille euro mensili con la propria carta di credito.
«Gli italiani, da sempre affezionati ai contanti, stanno scoprendo gradualmente i vantaggi delle carte di credito, incentivati anche - commenta Andrea Manfredi, amministratore delegato di SuperMoney - dalla misure introdotte dal governo, che ha ridotto a mille euro il limite massimo per i pagamenti con denaro liquido. L’addebito posticipato delle spese è uno strumento utile per chi non ha l’immediata disponibilità delle somme di cui ha bisogno, una situazione piuttosto comune nel periodo natalizio. Attenzione però ai costi che le carte comportano: in particolare, le carte revolving (con cui la banca, di fatto, fa un prestito al cliente) hanno tassi di interesse che arrivano a sfiorare il 20%». 

Commenta articolo:

Blitz delle Fiamme gialle in un negozio cinese: sequestrati 800 prodotti "taroccati"
citta - [17.9.2014]

REGGIO EMILIA (17 SETTEMBRE 2014)  – Blitz della Guardia di Finanza in un negozio di informatica del centro di Reggio gestito da cinesi e che va per la maggiore. Le Fiamme Gialle, a caccia di contraffazioni, hanno sequestrato ben 800 prodotti tra i quali, dispositivi di alta tecnologia, accessori per la telefonia e l’informatica per violazioni penali ed amministrative alle norme poste a tutela della sicurezza della proprietà industriale. 

Accompagnato per le orecchie in caserma dal padre “svuota il sacco” ai Carabinieri
citta - [17.9.2014]

REGGIO EMILIA (17 SETTEMBRE 2014) -L’iniziale omertà evidenziatasi in un gruppo di adolescenti reggiani a seguito del rinvenimento da parte dei Carabinieri di una modica quantità di marjuana è stata rotta dal padre di uno dei ragazzi che nei giorni a successivi al controllo avendo appreso quanto accaduto ha accompagnato il figlio in caserma che ha riferito i fatti realmente accaduti. 

Per fortuna che c'è l'export: 4,5 miliardi nel primo semestre (+5%)
citta - [17.9.2014]

REGGIO EMILIA (17 SETTEMBRE 2014) – Dopo il risultato positivo, ma non eccezionale del 2013 (+1,8% il saldo di fine anno), ora è davvero un buon vento quello che gonfia le vele alle esportazioni reggiane.

Comprava sul web con banconote false: giovane indiano in manette
citta - [17.9.2014]

REGGIO EMILIA (17 SETTEMBRE 2014) - Navigava nei principali siti web di annunci e sceglieva con attenzione quelli che proponevano la vendita di beni a prezzi non convenienti: per lui il prezzo non era un problema, perché alla fine rifilava soldi falsi agli inserzionisti.

Oggi a Correggio i funerali della piccola Bianca, schiacciata da una statua
provincia - [16.9.2014]

CORREGGIO (16 SETTEMBRE 2014) – Tutta Correggio è in lutto per la sconvolgente tragedia di Bianca Sologni, la bimba di sei anni travolta e uccisa da una statua di oltre un metro che le è piombata addosso mentre giocava felice nella palazzina dove vivono i nonni paterni.

SCARICA LA GUIDA
"NOI CITTADINI"
aggiornamento settimanale
Registro Aziende Sostenitrici
ricerca aziende
 
TV IN DIRETTA (SELEZIONA CANALE)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Per effettuare una ricerca si può inserire una qualunque combinazione di termini o una data specifica.
Ricerca libera  Ricerca per data
L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole

L’Europa fa rima con Euro, ma è una moneta che ci sta sulle scatole
di Andrea Pamparana

Elezioni Europee: milioni di cittadini in contemporanea in tutto il continente sceglieranno i propri rappresentanti al Parlamento europeo per i prossimi cinque anni. Un politico in Italia ha promesso...dentiere per gli anziani e crocchette meno care per cani e gatti.

La cura del rigore non può ammazzare il malato

La cura del rigore non può ammazzare il malato
di Tiziano Motti

 Subito liquidità dall’Europa per salvare il sistema della imprese, piano a vasto raggio per il lavoro, impiego immediato di tutti i fondi strutturali disponibili, grandi infrastrutture in project financing, varo degli Eurobond per ridurre gli interessi sul debito degli Stati.

Solidarietà a imprenditori e operai suicidi
Magdi Cristiano Allam

Lancio la proposta di promuovere una giornata nazionale di lutto e solidarietà...

Giustizia per il popolo greco
Magdi Cristiano Allam

Nessuna pietà per i greci! I loro governanti sono stati degli imbroglioni...

La dittatura mediatica
Magdi Cristiano Allam

La dittatura finanziaria non potrebbe sussistere senza la dittatura mediatica...

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Un confessionale itinerante per "inseguire" i fedeli

Per avvicinare i fedeli in Polonia è nato il primo confessionale mobile, un furgone allestito che ha ottenuto il nulla osta del vescovo Edward Dajczak della diocesi di Koszalin

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

A Berlino il primo ristorante per cani e gatti

Anche Fido, ora, ha il suo ristorante. Ha aperto infatti in pieno centro a Berlino il primo ristorante completamente dedicato agli amici a quattro zampe

Arriva lo slip anti-puzzette

Arriva lo slip anti-puzzette

La soluzione per chi soffre di meteorismo arriva da un'azienda britannica specializzata in articoli medici che ha lanciato sul mercato un nuovo modello di biancheria intima