Erano in 25mila a festeggiare la Notte bianca di Scandiano

Reggio Emilia, Italia, 24/05/2010

Momento magico il concerto di Vinicio Capossela

SCANDIANO (24 maggio 2010) - "Wow, che Notte!". Erano in 25mila sabato sera a Scandiano. E' stata una grande serata, quella nella nostra provincia. Complice il clima finalmente pre-estivo, si sono riversati per le vie della città numerosissimi visitatori: chi proveniente dai comuni vicini, chi da oltre Secchia, in tanti accorsi dal Veneto (trevisani, vicentini..), in tanti dalle vicine città lombarde, attratti dalla serata di divertimento e dallo strabiliante concerto  di Vinicio Capossela, che ha lasciato tutti entusiasti. Già nel tardo pomeriggio il clima tra gli scandianesi era frizzante, così dimostravano le numerose distese all'aperto pronte per lo start su pizza, panini, sangria, birra, ma anche - in alcuni punti - su prelibatezze più ricercate. Molti negozi poi hanno letteralmente portato nelle strade le loro merci con allestimenti decorati che hanno reso corso Vallisneri e via Garibaldi un arcobaleno di luci e colori, scandite anche dalle scenografie messe in strada dai numerosi teatranti, attori, musicisti, circensi.
L'Amministrazione ha stimato che nella Notte del 22 maggio siano passate per Scandiano circa 25mila persone, con una gran voglia di fare festa e nessuna intenzione di creare il minimo disordine, poiché tutto si è svolto regolarmente senza lasciare spazio ad alcun incidente e nella mattina di ieri Scandiano era già stata pulita e risistemata per i suoi abitanti.
Vari i punti caldi della città: uno per tutti, almeno in prima serata, il Parco della Resistenza che ha ospitato il megaschermo dal quale più di 400 persone hanno potuto vedere la vittoria dell'Inter nella finale di Champions League. Piazza Libertà ha visto protagonisti il Circo e i bambini che disposti a cerchio coi genitori hanno assistito partecipandovi allo spettacolo di acrobati e saltimbanchi. Più di 300 persone sedute nel cortile interno della Rocca per assistere al talk show medievale che tra colpi di scena, suspence e battute al vetriolo ha letteralmente inchiodato i presenti alle sedie. Piazza Boiardo, crocevia ideale per tutti perché collocata tra i punti di raccordo delle vie del centro storico ha ospitato la Clinica dei Bugiardini, altro successo, altra meraviglia. Poi verso le 23.00 le persone hanno iniziato a confluire nella zona di Piazza Fiume, in attesa del momento clou della serata, il concerto di Vinicio Capossela, che per la delizia dei sui fan, aveva già effettuato le prove sullo stesso palco circa 3 ore prima assieme alla banda di Scandiano. Il concerto si è aperto con la magia popolare e onirica del Maestro Capossela, tra scoppi, piccoli fuochi d’artificio e lui in scena letteralmente travestito da se stesso. Abbracciando con lo sguardo dall'alto la piazza, la sensazione era di grande impressione: ogni angolo gremito, senza lasciare spazio alcuno, di una folla gioiosa ad applaudire il suo idolo. Capossela ha chiuso il concerto con la banda di Scandiano, nel suo modo istrionico, popolare, unico.

Commenta l'articolo

Primo piano

Video del giorno

diMartedì - Crozza: "Carminati personaggio di fantasia, fino a 10 giorni fa non l'aveva visto nessuno"

Immagine del giorno

La diva è mancata nella sua casa di Hollywood

Addio a Shirley Temple

Guida ai comuni

Area download

Ricerca attivita

Il sondaggio

Il semestre di presidenza italiana al Parlamento Europeo porterà benefici all'Italia?

×